lunedì, Aprile 15, 2024

Il Rojava che resiste… Giovedì 22/02 dalle 18.30 allo Spazio 77 (BZ)

Don Paolo Zambaldi
Don Paolo Zambaldi
Cappellano nelle parrocchie di Visitazione, Regina Pacis, Tre Santi e Sacra Famiglia (Bolzano).

IL ROJAVA CHE RESISTE: tra confederalismo democratico, ecologia, femminismo e democrazia diretta

18:30 aperitivo solidale, a seguire presentazione e dibattito allo Spazio autogestito 77 (Via Dalmazia, 77f, 39100 Bolzano BZ

Il Kurdistan è una regione dell’antica Mesopotamia dove vive uno dei più grandi popoli senza Stato. Dopo le persecuzioni subite durante l’Impero Ottomano con il Trattato di Losanna (1923), i curdi perdono la speranza di vivere liberi secondo la propria cultura. Le principali potenze europee dividono il territorio fra Turchia, Siria, Iraq e Iran e al popolo curdo è impedito anche di esprimersi nella propria lingua.

E’ il 2012 e in Siria scoppia una guerra civile tutt’ora in corso. Nel Rojava- regione curda nella Siria Settentrionale- le truppe di Bashar Al Assad vengono cacciate via e nasce un processo rivoluzionario fondato sui pilastri del Confederalismo Democratico: ecologia, femminismo e democrazia diretta. Dopo aver sconfitto l’IS (Stato Islamico), il popolo curdo continua ad essere aggredito dalla Turchia. L’ultima operazione militare lanciate dal presidente turco Erdoğan risale ad ottobre 2023. Oltre alla perdita di vite umane, la Turchia ha distrutto la maggior parte delle infrastrutture civili presenti sul territorio peggiorando la grave crisi umanitaria già in corso.

Ne parliamo con:

ALESSIA MANZI, autrice di reportage su migrazioni, diritti umani e Medio Oriente. Collabora per testate nazionali e internazionali come L’Espresso, La Repubblica, Balkan Insight, Der Taz e altre ancora.

In collegamento video un* compagn* della KOMUN ACADEMY

La Komun Academy mira a trovare soluzioni sia a problemi locali, specifici sia alle contraddizioni universali (questioni legate a libertà umana, oppressione delle donne, crisi ecologiche, sfruttamento capitalista, supremazia razziale, colonialismo, imperialismo della conoscenza, povertà, guerra, etc…) attraverso la prospettiva proposta dal paradigma democratico, ecologico, di liberazione delle donne di Abdullah Öcalan, con il Confederalismo Democratico come suo sistema politico.


Per info http://uikionlus.org/komun-academy-e-online/

spazioautogestito77@gmail.com

Supporta Don Paolo Zambaldi con una donazione con PayPal.

Ultimi post

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dalla stessa categoria