Free Porn
lunedì, Maggio 27, 2024

Fermare immediatamente lo spostamento a destra… per il bene della società e della Chiesa (J. Joest)

Don Paolo Zambaldi
Don Paolo Zambaldi
Cappellano nelle parrocchie di Visitazione, Regina Pacis, Tre Santi e Sacra Famiglia (Bolzano).

AfD (Alternative für Deutschland/Alternativa per la Germania) è in ascesa, la CDU è già “nel mirino”: le posizioni di estrema destra sembrano diventare politicamente e socialmente accettabili… Non ci si scandalizza più… E nella Chiesa, i credenti conservatori si battono per le verità (presunte) immutabili! Le oro armi? Diffamazione, violenza verbale e mezzi ben peggiori. Jens Joest ritiene che sia importante contrastare questi sviluppi… Prima che sia tardi!

AfD in testa ai sondaggi, la CDU cede il passo e si moltiplicano gli attacchi violenti a chi nella Chiesa vuole riforme… Al momento la società e la Chiesa stanno andando alla deriva verso destra. E la posta in gioco è alta.

AfD sta riscuotendo successo elettorale nei comuni della Germania orientale perché il partito xenofobo è percepito come un “argine/custode dell’identità”. Ma come può un partito che ha solo pochi anni di vita essere più radicato sul teerritorio rispetto a CDU e SPD che hanno più di 33 anni di storia?

Chi vota AfD sostiene gli estremisti di destra

La lotta contro la destra inizia già a livello locale nei comuni. È già grave che siano lì a proporre le loro idee e mozioni da “professionisti dell’odio”, e ancor più grave è quando tutto succede a livello statale e federale. È necessario trovare idee e strade migliori per noi e per il futuro. Bisogna fare in modo che la fiducia nella democrazia cresca di nuovo.

Ogni successo di AfD a livello locale rafforza il suo potere a livello statale e nazionale. È chiaro che chi vota per AfD vuole sostenere un partito di estrema destra e antidemocratico (…). Un partito che vuole un cambiamento, che si mostra apertamente intollerante, lontano dalla tradizionale solidarietà e lontano dai più autentici valori cristiani come l’amore per il prossimo. Vogliono una società diversa… ma non migliore!

I cattolici di destra non hanno più freni… e arrrivano alle minacce di morte

Non si possono prendere in prestito contenuti e temi dal programma di AfD… a meno che non li si voglia legittimare! Il fatto, ad esempio, che il responsabile parlamentare della CDU/CSU al Bundestag, Thorsten Frei, metta in discussione il diritto d’asilo è indegno!

I conservatori religiosi stanno anche avvelenando il clima di discussione nella Chiesa. Si considerano detentori della verità e della vera fede, diffamano i riformisti bollandoli come eretici e non lesinano minacce di morte.

Sono necessarie parole forti e chiare contro i fascisti… anche dentro la Chiesa!

Ma una Chiesa che tace per paura di qualche estremista di destra, che lascia che una curia romana inamovibile calpesti ogni desiderio di riforma, che non vuole cambiare nulla della sua dottrina – questa Chiesa si allontana dal popolo. Eppure, secondo il Concilio Vaticano II, le preoccupazioni e i bisogni deel popolo dovrebbero essere al centro dell’azione della Chiesa.

Anche nella Chiesa sono necessarie parole chiare contro la destra! Ad esempio, nei confronti degli oppositori “senza se e senza ma” all’interruzione volontaria di gravidanza. Per quanto sia giusta e importante la tutela della vita, la Conferenza episcopale tedesca, ad esempio, dovrebbe verificare con attenzione quali persone stanno dietro alla “Marcia per la vita /Marsch für das Leben”, alla quale invia ogni anno un saluto.

28. luglio 2023, Jens Joest

(Liberamente tradotto da don Paolo Zambaldi)

Den Rechtsruck stoppen – um der Gesellschaft und der Kirche willen- Kirche+Leben (kirche-und-leben.de)

Supporta Don Paolo Zambaldi con una donazione con PayPal.

Ultimi post

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dalla stessa categoria