lunedì, Maggio 23, 2022

Cosa ha fatto PeaceLink nel 2021

Don Paolo Zambaldi
Don Paolo Zambaldi
Cappellano nelle parrocchie di Visitazione, Regina Pacis, Tre Santi e Sacra Famiglia (Bolzano).

Dizionario delle azioni e delle campagne di informazione portate avanti da gennaio a dicembre. Decine di iniziative che hanno portato all’attenzione dell’opinione pubblica le tematiche importanti e scottanti del nostro tempo. Per combattere il male dell’indifferenza.

A come ASSANGE

Abbiamo sostenuto la campagna per la liberazione di Julian Assange, “colpevole” di aver rivelato i crimini di geurra americani.

B come BOMBE ATOMICHE

Il 22 gennaio 2021 è entrato in vigore il TPAN che PeaceLink aveva sostenuto con la campagna ICAN, premio Nobel per la Pace. Abbiamo dato informazioni sui siti italiani in cui sono stoccate le armi nucleari e nei quali potrebbero arrivare le nuove bombe atomiche B61-12.

C come CITTADINANZA ATTIVA

Abbiamo fornito una costante informazione per le scuole centrate sull’educazione alla cittadinanza attiva promuovendo le competenze di cittadinanza.

D come DISARMO

Sul sito di PeaceLink è presente una tematica e una mailing list che informano costantemente su armi e disarmo.

E come ECOREATI

Abbiamo lanciato una campagna contro la riforma Cartabia, che potrebbe avere un pesante effetto sui processi relativi agli ecoreati.

F come FRIDAYS FOR FUTURE

PeaceLink fornisce informazioni sui movimenti che lottano contro i cambiamenti climatici

G come GUANTANAMO

Abbiamo lanciato una campagna per la chiusura della prigione di Guantanamo.

H come HALE

Abbiamo lanciato una campagna per la liberazione di Daniel Hale.

I come ILVA

PeaceLink è stata l’associazione che con la sua denuncia sulla diossina a Taranto ha consentito di avviare le indagini della magistratura e il processo “Ambiente Svenduto”, conclusosi a maggio di quest’anno con pesantissime condanne in primo grado.Le drammatiche denunce contro l’inquinamento che uccide i bambini di Taranto hanno fatto di PeaceLink una voce molto ascoltata a livello nazionale.

J come JAGERSTATTER

Sul sito di PeaceLink c’è una storia della pace che ripercorre le esperienze di persone che hanno lottato contro la guerra e la violenza, come Franz Jagerstatter, un nonviolento che disobbedì a Hitler e subì il martirio.

K come KIMBAU

Sosteniamo la dottoressa Chiara Castellani e ciò che fa a Kimbau (in Congo) per curare chi ha bisogno.

L come LINUX

PeaceLink sostiene un’idea aperta della rivoluzione digitale, all’insegna della rivoluzione di Linux e di altri software liberi.

M come MIGRANTI

Non condividiamo le chiusure egoistiche e razziste; sosteniamo chi, come papa Francesco, propone un’apertura a chi ha bisogno di accoglienza e di aiuto. Sul sito di PeaceLink c’è uno spazio apposito dedicato ai migranti.

N come NONVIOLENZA

La nostra idea di lotta sociale si basa sulla nonviolenza e riteniamo che sia efficace, incisiva e vincente.

O come ONU

PeaceLink ha incontrato la delegazione ONU che in Italia si è occupata di inquinamento e diritti umani; l’ONU ha realizzato un importante documento preliminare.

P come PACIFISMO

Su PeaceLink abbiaro realizzato una guida al pacifismo. Mai abbiamo aderito all’idea delle “guerra umanitarie” e abbiamo tenuto alta la bandiera della pace anche quando sui media mainstream si invocava la “guerra giusta”, con i terribili disastri e fallimenti che ne sono conseguiti.

Q come QUERELE

Per educare alla comunicazione libera e senza censure, abbiamo scritto e condiviso una “guida antiquerela”.

R come REDAZIONE

PeaceLink ha una piattaforma per la sua redazione (chat.peacelink.org) che è un luogo di gestione condivisa e democratica delle scelte; gli articoli vengono pubblicati con il PhPeace, un software dedicato alla redazione di PeaceLink.

S come SOCIALE.NETWORK

La comunicazione social da quest’anno si è arricchita con la piattaforma sociale.network, priva di pubblicità e di fini commerciali. 

T come TRADUTTORI

Dentro PeaceLink c’è una community di traduttori che, senza ricevere neppure un euro, dedicano il proprio tempo per tradurre testi sulla pace, l’ecologia, i diritti umani e altre tematiche di rilevante interesse etico. 

U come URANIO IMPOVERITO

La prima denuncia contro l’uranio impoverito in Italia è partita da PeaceLink. Una storia che continua ancora oggi.

V come VOLONTARIATO

Tutto quello che viene fatto dentro PeaceLink è basato sul volontariato. Questo consente di ridurre al minimo i costi. PeaceLink ha potuto resistere trent’anni solo grazie questo rigoroso criterio: nessuno viene pagato.

W come WEBINAR

PeaceLink ha organizzato decine di seminari sul web (webinar) per discutere e approfondire.

X come XENOFOBIA

Contro la xenofobia PeaceLink ha realizzato messaggi e immagini di impatto.

Y come YES-MAN

Mentre la politica è piena di yes-man dentro PeaceLink trovano ospitalità gli spiriti liberi.

Z come ZANOTELLI

Nel sito di PeaceLink c’è uno spazio con i testi del missionario Alex Zanotelli, leader spirituale del movimento per la pace.Note: E’ importante sostenere PeaceLink. Tu puoi farlo. Una donazione serve a garantire un futuro di autonomia e indipendenza a una voce libera. PeaceLink ha sostenuto decine di buone azioni, spesso dimenticate. E’ impegnata con serietà per la pace, l’ambiente e la solidarietà.

20 dicembre 2021 Associazione PeaceLink

L’IBAN di PeaceLink è IT65A0501804000000011154580 (c/c Banca Etica)

Chi usa PayPal può cliccare su https://www.peacelink.it/paypal

Supporta Don Paolo Zambaldi con una donazione con PayPal.

Ultimi post

Dalla stessa categoria