domenica, Maggio 22, 2022

A luglio, 2515 violazioni israeliane contro i Palestinesi

Don Paolo Zambaldi
Don Paolo Zambaldi
Cappellano nelle parrocchie di Visitazione, Regina Pacis, Tre Santi e Sacra Famiglia (Bolzano).
 

PIC. Nel mese di luglio, le forze di occupazione israeliane (IOF) hanno compiuto  2515 violazioni in Cisgiordania e Gerusalemme, secondo quanto ha riferito l’Ufficio informazioni di Hamas.

327 violazioni israeliane sono state documentate nella Gerusalemme occupata, tra cui il ferimento di 39 persone e l’arresto di oltre 109 altre.

Durante il periodo segnalato, in Cisgiordania sono state effettuate 927 incursioni israeliane e 39 demolizioni; sono stati uccisi tre palestinesi, tra cui due minorenni, e 172 sono rimasti feriti.

Il rapporto ha anche documentato 109 arresti a Gerusalemme, 76 a Ramallah, 65 a Betlemme, 59 a Hebron/al-Khalil, 43 a Jenin, 36 a Nablus, 32 a Qalqiliya, 16 a Tulkarem, 12 a Salfit, cinque a Gerico e quattro a Tubas.

Nel mese di luglio sono state demolite anche 14 case palestinesi, di cui nove nella Gerusalemme occupata, due a Nablus e altre due a Hebron/al-Khalil e Gerico.

Durante il periodo segnalato, a 25 gerosolimitani è stato negato l’accesso alla città santa, mentre a 364 palestinesi è stato impedito il transito dalla Cisgiordania e da Gerusalemme.

A Gerusalemme, 3743 coloni israeliani hanno effettuato 27 irruzioni nella moschea al-Aqsa; sono stati segnalati 60 attacchi dei coloni contro i palestinesi e le loro proprietà.

Supporta Don Paolo Zambaldi con una donazione con PayPal.

Ultimi post

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dalla stessa categoria